Halloween con lo sconosciuto

Condividi se ti è piaciuto 🙂

fullscreen-capture-1042010-50137-pm

Qualche giorno fa mi è arrivato un messaggino sul cellulare: ” Per un Halloween esclusivo in villa fuori città”. Seguiva l’indirizzo e  l’invito alla massima riservatezza. Chi avrà inviato quel messaggio? Ci conosciamo? Che tipo di festa sarà? Mille domande e altrettanti pensieri occupavano la mia mente. Finalmente la sera della festa! Arrivo in villa. Ad accogliermi una donna che mi dice che le regole sono poche e chiare: non avrei dovuto dire il mio nome, né chiederlo agli altri; non avrei dovuto mostrare il mio volto, né cercare di scoprire quello degli altri. Detto questo mi consegna una maschera di velluto bordeaux e mi invita a raggiungere l’interno per un drink. Si apre una porta verso un salone immenso, non so dire se c’erano più di 70 persone tra uomini e donne elegantemente vestiti e rigorosamente mascherati. Si avvicina un cameriere, prendo da bere…un po’ di bollicine mi aiuteranno a stare più a mio agio. La musica si interrompe e una voce invita a guardare il numero inciso sul fondo del bicchiere. Ci spiega inoltre che ogni numero ha un gemello e che il possessore di quel numero sarebbe stato il nostro compagno. Faccio solo in tempo a chiedermi se sarà un uomo o una donna che mi si avvicina un uomo di colore alto, robusto. Avvicina il suo bicchiere al mio e mi porge il suo braccio. Rispondo al brindisi, mi appoggio al suo braccio e lo seguo. All’uscita del salone la donna ci consegna una chiave. Non andiamo in camera. Senza dire alcuna parola passeggiamo nel giardino, ogni tanto mi sfiora una mano. Ritorniamo in villa e saliamo le scale. Nel corridoio un grande specchio. Restiamo lì a guardarci per un bel po’. Il silenzio non è pesante, non è imbarazzante, è solo eccitante. Andiamo in camera. I nostri occhi fanno fatica ad abituarsi al buio. Si allontanava.  Dove sta andando? Cosa farà? Sento solo il mio cuore battere all’impazzata, il buio ed il silenzio amplificano ogni sensazione. Lo avverto alle mie spalle, mi bacia il collo, mi accarezza la schiena, apre la zip del mio vestito e lo fa scivolare giù, mi denuda e mi fa sdraiare sul letto. La sua lingua scivola su ogni centimetro del mio corpo dritta verso la mia intimità. Sono in balia di uno sconosciuto e sono bagnata, molto molto bagnata. Sono al punto di provare l’orgasmo più intenso di tutta la mia vita ma improvvisamente smette e subito dopo sento qualcosa appoggiarsi alla mia bocca. È il suo pene! Ha un buon  profumo, un buon  sapore ed è decisamente grosso. Lo lecco, lo secchio, lo mordo…lo voglio!!! Sembra quasi leggermi nel pensiero che mi prende e mi siede su di lui. Ora sono lì a cavalcare selvaggiamente il mio puro sangue. Urla di piacere escono dalla mia bocca con una forza sovrumana, alle mie si uniscono le sue.  Si dissolve nel buio! Chi sarà stato quell’uomo?

Comment su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *