Sul divano…da normale pomeriggio a maratona del sesso

Condividi se ti è piaciuto 🙂

pompoir

È uno di quei pomeriggi noiosi. Siamo a casa, io su un divano, tu sulla poltrona di fronte a me.

Tra un pensiero e l’altro mi ritorna alle mente la nostra ultima trasgressione. Senza neanche accorgermene mi mordo le labbra, gioco con i capelli e mi accarezzo il collo. Le mie mani scendono verso il seno, non indugiano troppo, superano la pancia e arrivano tra le gambe. Mi sto toccando da sopra ai pantaloni.

Tu mi guardi sott’occhio e mi lasci fare. Mi alzo e tolgo la maglia. Sono senza reggiseno! Sono sicura che questo non ti lascerà indifferente…so quanto impazzisci per il mio seno.

Mi siedo di nuovo sul divano e con le dita mi sfioro immaginando sia la tua lingua. Mi guardi e cominci a darmi ordini:”Toccati i capezzoli!Metti un po’ di saliva sul seno!” Eseguo. I miei capezzoli sono sempre più duri. Ti piacciono lo so…lo vedo. Che voglia!

Infilo una mano nei pantaloni. “Togli subito quella mano, voglio vedere i tuoi pantaloni zuppi prima di lasciarti infilare una mano dentro!” Ti sbottoni i pantaloni e ti guardo mentre ti tocchi lentamente. Mi ecciti sempre di più e finalmente mi concedi di infilare una mano e toccarmi. Sono un lago! Vuoi vedere ma mi rifiuto…devi soffrire un po’ anche tu! Capisco, da come muovi la lingua, che vorresti leccarmi e allora mi porto le dita intrise dei miei umori alla bocca e le lecco dolcemente.

Vedo la tua eccitazione crescere sempre più tra le tue gambe. “Togli i pantaloni ma non il perizoma!” E’ fradicio per merito tuo. “Spostalo e inizia a toccarti! Voglio che la allarghi bene così posso vedere le tue labbra che colano!” Sono sensibilissima al minimo tocco…ti voglio! “Voglio che mi sfreghi la tua figa bagnata ovunque! Mi devi far impazzire del tuo odore!” Non me lo faccio ripetere due volte…sono subito su di te e la strofino sui piedi, sulla gamba e mi soffermo sul ginocchio.

Una sfregatina veloce sul tuo membro duro duro per poi risalire la pancia, il petto e sedermi sulla tua faccia. “Brava! È lì che volevo arrivassi!” Ti guardo e ti prendo la testa tra le mani…ti afferro per i capelli e mi muovo sul tuo viso. Ti piace il mio sapore e mi lecchi tutta, ogni millimetro dal davanti al di dietro. “Adesso aprila bene e allagami la gola!” E continui a leccarmi fino a farmi impazzire…Dopo aver goduto intensamente mi giro e inizio a baciare il tuo corpo mentre tu riprendi a leccarmela.

Ti bacio ovunque…vedo il tuo pene che svetta così duro e pulsante ma lo sfioro solo appena con i capelli. Ora lo massaggio col mio seno. Lo stringo in mezzo al seno…lo avvolgo completamente…voglio farti godere giocando così! Nel frattempo mi infili due dita dentro mentre con la lingua ti dedichi al mio culetto bello bagnato.

Sento le dita che me la allargano mentre la lingua entra ed esce….mi fai impazzire!!! Non resisti piu! Ti alzi, mi fai inginocchiare davanti a te, mi prendi per i capelli e me lo infili in bocca fino in gola. Mi manca il fiato ma mi piace. Con la mano sulla testa mi guidi su e giù  sul tuo sesso. Ho la bocca piena di saliva che cola ovunque e con la lingua te la spalmo per tutta la tua erezione, fino ai testicoli. Non resisti più…lo sento che stai per esplodere. “Saltami addosso!” Ti spingo sul divano, mi siedo su di te e me lo infilo dentro con un colpo secco.

Mi prendi per i fianchi e mi spingi su di te…sempre più forte…mmm…sempre più veloce…e mi lascio andare nuovamente riempiendoti del mio piacere. Tu non smetti di spingermi su di te…la voglia mi rilassale e ora sono io a scoparti di brutto.

Mi stringi il seno, mi tiri la testa all’indietro tirandomi per i capelli…e insieme urliamo godendo come i matti!!! Piena di te, del tuo odore, del tuo sapore e del tuo piacere, sfinita, ti abbraccio e mi rilasso sul tuo petto.

Comment su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *